• Ricambioamico - Ricambi Auto Online - Facebook
  • Ricambioamico - Ricambi Auto Online - Google Plus

Batteria

CLICCA QUI PER ACQUISTARE LA TUA BATTERIA AUTO

BATTERIA AUTO

Le batterie impiegate nel campo dell'autotrazione sono costituite da accumulatori in grado di immagazzinare corrente continua e di fornirla quando necessario.
Ogni accumulatore è formato da una cella nella quale si trovano piastre positive alternate a piastre negative, separate da fogli di materiale isolante, immerse in una soluzione di acqua distillata e acido solforico (liquidò elettrolitico). Ogni piastra è costituita da una griglia in lega a base di piombo rivestita da una materia spugnosa (biossido di piombo per le piastre positive di piombo metallico per quelle negative). Le piastre dello stesso segno sono collegate tra di loro, per mezzo di ponticelli, e a un terminale. I terminali o elettrodi di vario cumulatori sono collegati in serie (ogni negativo con il positivo dell'emento successivo); teoria così può essere dotata di due soli elettroni di segno posto che vengono collegati a due morsetti del circuito elettrico. Poiché ogni elemento una tensione di circa due volte e poi c'è il collegamento viene effettuato in serie, una batteria dotata di tre elementi avrà una tensione di sei volte, una con sei elementi una tensione 12 volte è così via. Quando la batteria completamente carica, tutte le piastre di ciascun elemento sono ricoperte di biossido di piombo PbO2 (le positive) e di piombo metallico spugnoso (le negative). Quando la batteria fornisce energia elettrica, l'acido solforico si dissocia e le piastre si ricoprono con uno strato di solfato di piombo. Allorché la batteria viene caricata, il processo chimico si inverte e sulle piastre tornano a formarsi piombo metallico e biossido di piombo, liquidò elettrolitico aumenta la percentuale di acido solforico. Quando la batteria è completamente carica, il peso specifico del liquidò elettrolitico e di circa 1,27 / 1,29 (alla temperatura di 20°C). Elettrica avviene spesa dell'acido solforico e conformazione di acqua, ma non mano che la batteria si scarica il peso specifico del liquidò elettrolitico di vari elementi diminuisce. Per questo motivo per controllare lo stato di carica una batteria è sufficiente misurare con una densimetri il peso specifico (o la densità) del livido nei vari elementi. Anche misurando con un voltometro la tensione tra i poli di ciascun elemento si può controllare lo stato di carica: se la tensione di 2,5 Volt o più la batteria completamente carica, mentre sesso è di 1,7 Volt la batteria e del tutto scarica. Che da un voltaggio, le batterie sono caratterizzate da una capacità, ci viene espressa in ampere (Ah). La capacità indica la possibilità di produrre una determinata quantità di corrente per un dato periodo. A esempio, una batteria da 30 Ah dovrebbe fornire 30 ampere per un'ora o 15 ampere per due ore, e cos' via.

SOTITUZIONE DELLA BATTERIA AUTO.

Le batterie si danneggiano più frequentemente nei periodi di grandi caldi o di grandi freddi, questo perchè per differenza di temperatura nel periodo invernale, ovvero passa dal troppo caldo (del cofano) al troppo freddo della temperatura esterna. Mentre nel periodo estivo, per via delle alte temperature che vanno a mettere a dura prova le plastiche e i componenti della batteria.
Sostituirla e davvero molto semplice ma si deve sempre fare attenzione per non generare degli sbalzi di corrente che possona andare a danneggiare qualche componente dell'auto o far accendere qualche spia del quadro. Si scollega per prima sempre il morsetto del positivo in fase di smontaggio e in fase di montaggio si collega sempre il negativo.